Abbiamo chiesto a Francesca Chiorino, capo Delegazione del FAI di Biella, di raccontarci il perché del pluriennale sostegno del FAI al Piedicavallo Music Festival, e la chiusura di questa ventinovesima edizione

 

“Il Fondo Ambiente Italiano è patrocinatore del Festival di Piedicavallo, di cui condivide lo spirito e la qualità musicale proposta ai partecipanti. Portare la buona musica anche al di fuori dei circuiti usuali significa ampliarne la portata, oltre che far scoprire luoghi inattesi, siano essi ambienti aulici, luoghi produttivi, sistemi naturali.

La Delegazione FAI di Biella da ormai diversi anni promuove iniziative volte a valorizzare la Valle del Cervo, di cui Piedicavallo rappresenta un osservatorio privilegiato e di cui il Festival è uno degli attori culturali di rilievo.

Vi è poi un altro motivo che unisce gli orizzonti del FAI e del Festival che riguarda le origini montane di questa rassegna, e proprio sul tema dell’Alpe il FAI intende investire risorse e impegno negli anni a venire.

Credo infine che la chiusura della stagione in un luogo emblematico qualche Villa Era a Vigliano Biellese, edificio che porta traccia dell’ingegno dei costruttori della Valle del Cervo, sia ancora una volta un segnale di coerenza e di forza per il Festival e per il territorio.”

 

 

 

.