Arte Performance Teatro

HAMLET PRIVATE – performance per un solo spettatore


Albergo Ristorante La Rosa Bianca settembre 26, 2020 14:00 - 19:00

Aggiungi ai preferiti e condividi

ScarlattineTeatro

di ScarlattineTeatro, Gnab Collective | produzione Campsirago Residenza | performer Anna Fascendini, Giulietta Debernardi | script e direzione Martina Marti | consulenza artistica Michele Losi | visual design e fotografia Erno Raitanen | con il sostegno di Kone Foundation, Arts Council of Finland, Swedish Cultural Foundation in Finland, Performance Center Eskus, City of Helsinki Cultural Office
Ingresso: 10 Euro – due repliche ogni ora a partire dalle ore 14.00 fino alle ore 19.00
Albergo ristorante La Rosa Bianca, Piedicavallo

Hamlet private è una performance unica nel suo genere. Offre a un solo spettatore per volta un’esperienza privata ed esclusiva che parla all’Amleto che risiede in ognuno di noi. Hamlet private è una rilettura della storia di Amleto attraverso il sistema divinatorio di ventidue carte originali e il coinvolgimento diretto dello spettatore, che diventa così artefice della riscrittura del dramma shakespeariano e, nello stesso tempo, ha la possibilità di esplorare e indagare la propria vita e i propri dubbi.

Un Amleto confidenziale, vicino dunque, che abbandona il contesto teatrale tradizionale e accoglie un singolo spettatore nell’intimità di un ristorante di montagna. Seduti a un tavolo, attore e spettatore creano una performance intima e personale, seguendo il destino delle carte che vengono man mano svelate. La storia del principe di Danimarca si intreccia così con quella dello spettatore. Solo alla fine verrà rivelata la trama, che nascerà dalle carte da lui stesso scelte e interpretate dalla performer. Il pubblico si trova così a riscoprire Amleto, uomo contemporaneo e abisso di interrogativi e, insieme, in questo gioco, incontra sé stesso. (Durata 40 min.)

Assistere ad Hamlet private significa vivere un’esperienza confidenziale ed esclusiva. Non solo perché destinata a un solo spettatore, ma anche per la segretezza e l’intimità riservate al luogo della performance. Con l’aiuto del sistema divinatorio di carte Talmeh il destino di Amleto si intreccia a quello dello spettatore. I dubbi e le incertezze del primo fanno da specchio a quelli del secondo, forse meno tragici ma altrettanto essenziali. Le carte interpretate dal performer diventano strumento di (ri)lettura e restituzione da un lato della storia e del personaggio di Amleto, dall’altra del sentire e del vissuto dello spettatore seduto di fronte a lui. ScarlattineTeatro restituisce così un Amleto privato e ancora attuale. Contemporaneo ma mai domestico. Valentina Sorte – STRATAGEMMI – prospettive teatrali

Non è prevista la prenotazione.

Prevendita biglietti presso Cigna Dischi (Via Italia 10, Biella) o online su Eventbrite

PER INFORMAZIONI: INFO@NUVOLANOVE.IT