Mangiare la Cicuta: un dialogo intorno all’editoria del futuro

Nicola Feninno, CTRL Magazine | Zeno Toppan, Quanto
CTRL e Quanto sono due degli elementi che si agitano nel nucleo di Cicuta, una fervente piccola galassia editoriale in espansione. Insieme si parlerà del futuro, e di piccole o grandi rivoluzioni possibili nel mercato editoriale e nell’universo letterario indipendente.

Solitudo

Anais Drago, violino

Solitudo unisce la dimensione elettronica del tema “Da Erik Satie a Frank Zappa”, in cui prevale l’arrangiamento, e quella acustica di “Exodus”, basata sull’improvvisazione. L’utilizzo di una pedaliera multieffetto e di una loop-station conducono a una versione insolita del violino, strumento solista e melodico per tradizione, che si sdoppia e si moltiplica in echi diversi.
Una solitudine che diventa così parecchio affollata di spunti, sfumature emotive e riferimenti letterari.
L’esplorazione timbrica sul mezzo acustico attraverso strutture ritmiche e armoniche meno consone, il parallelo innesto elettronico, la frammentazione e la decostruzione di materiali preesistenti, l’improvvisazione libera ed estemporanea in chiave jazzistica, sono elementi a servizio di un tema complesso come la solitudine, che si declina su svariati livelli psicologici e sociali.