Ettore Biagi

Si perfeziona sotto la guida di Alessandro Carbonare presso l’Accademia Chigiana e l’Accademia “S. Cecilia”, conseguendo al tempo stesso la laurea specialistica con lode nella classe di Carlo Failli presso l’Istituto “P. Mascagni” di Livorno. È attualmente membro dei Lucerne Festival Contemporary Music Leaders, primo clarinetto dei Lucerne Festival Contemporary Orchestra and Ensemble, clarinet-tutor presso la Lucerne Festival Academy, solista e co-curatore del festival Lucerne Autumn Festival. Dopo aver frequentato l’Accademia del Teatro alla Scala, collabora inoltre con prestigiose Fondazioni Italiane come L’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Haydn di Bolzano e l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, esibendosi con noti direttori e solisti fra cui Zubin Mehta, Daniel Barenboim, Giannandrea Noseda, Fabio Luisi, Riccardo Chailly, Lorenzo Viotti, Danil Trifonov, Anna Netrebko e molti altri. Come membro dell’Orchestra del Lucerne Festival Academy e Alumni collabora in qualità di prima parte con direttori e solisti come Sir Simon Rattle, Peter Eötvös, George Benjamin, Matthias Pintscher, Pierre-Laurent Aimard, Jacques Zoon e Lucas Macìas Navarro. Si è esibito presso il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Massimo di Palermo, la Philharmonie di Parigi, la Philharmonie di Berlino, il KKL di Lucerna e la Elbphilharmonie. Nell’ambito della musica da camera contemporanea internazionale, viene inoltre invitato dall’IRCAM di Parigi come primo clarinetto presso l’Ulysses Ensemble sia nel 2018 che nel 2019. Partecipa a prestigiosi festival europei come ManiFeste (Parigi), Aldeburgh Festival (Snape Maltings), MusikFest Berlin, Voix Nouvelles (Royaumont) e New Music Dublin, collaborando in posizioni di rilievo con l’Orchestre Philharmonique de Radio France, l’Ensemble Intercontemporain ed il CRASH Ensemble di Dublino. Lavora a stretto contatto con alcuni dei più importanti compositori viventi, fra cui Beat Furrer, Wolfgang Rihm, Helmuth Lachenmann, Michel Jarrell, Colin Matthews e Stefano Gervasoni.  Fra le altre collaborazioni cameristiche spiccano quella con “I Fiati Associati” al fianco di Luca Vignali, Paolo Carlini, Paolo Faggi e Massimo Mercelli,  con il Quartetto Indaco per il Trame Sonore di Mantova 2019, con il quale esegue il quintetto di Brahms Op.115,  Simone Bernardini (Berliner Philharmoniker), Andreas Willvohl (Deutusche Radio Berlin) ed Isang Enders (Soloista di fama internazionale) con i quali esegue una sua trascrizione del ciclo Mahleriano Kindertotenlieder per quartetto d’archi, pianoforte e clarinetto presso il festival di Piedicavallo 2019.

ph. Michele Monasta