Mendelssohn – quintetto per archi N.2 in si bemolle maggiore, Schubert – ottetto in fa maggiore

Curt Schroeter, flauto | Simone Bernardini, violino | Anna Molinari, violino Muthelet | Lara Albesano, viola | Lucia Molinari, violoncello | Stefano Cucuzzella, violoncello | Pauli Pappinen, contrabbasso

Il festival di Piedicavallo rivolge da sempre la sua attenzione ad alcuni dei compositori più rappresentativi del Romanticismo. Alle 21:15 del 2 agosto, presso il Teatro Regina Margherita, se ne potranno ascoltare due vertici assoluti: da un lato il Quintetto per archi n. 2 op. 87 di Felix Mendelssohn-Bartholdy, in cui si alternano momenti di scintillante virtuosismo a momenti di profondo pathos, dall’altro l’Ottetto D.803 di Franz Schubert, in cui emerge pienamente il sublime lirismo delle “divine lunghezze”. Sul palco Lara Albesano (viola), Simone Bernardini (violino).

I biglietti in vendita sono disponibili presso Cigna Dischi, Biella.
Biglietto d’ingresso 5 €.

Testo a cura di Leonardo De Marchi